Dom Pérignon

20190516_151010 Dom Perignon.jpg

Pierre Pérignon viene indicato come padre dello champagne.
Era un monaco benedettino che divenne cellerario nell’abbazia di Saint-Pierre d’Hautvillers, a nord di Épernay, cioè tesoriere, economo e addetto alla dispensa. Prese molto sul serio il suo ruolo, occupandosi con molto zelo delle proprietà terriere, dei prodotti coltivati e lavorati e in particolar modo delle vigne, dei torchi e delle cantine.

Qui, secondo la leggenda Dom Pérignon inventò lo champagne. Una versione racconta che tutto accadde per caso, quando l’abate si accorse che alcune bottiglie erano scoppiate (questo era il motivo per cui il primo champagne veniva chiamato “vino del Diavolo”).

Un’altra versione narra che fu lui a inventare il procedimento per trasformare il vino in champagne, aggiungendo zucchero e fiori durante l’imbottigliamento di alcuni vini (lo zucchero provocava la rifermentazione del vino rendendolo frizzante).

Inoltre risolse il problema dello scoppio delle bottiglie utilizzando vetro belga, più resistente, della cui esistenza si era accorto al passaggio dei pellegrini provenienti dal Belgio e diretti a Santiago di Compostela. E per tapparle, invece della stoppa e cera fusa impiegate in precedenza, fu il primo ad adoperare tappi di sughero.

20190516_151035.jpg

Advertisements

52 thoughts on “Dom Pérignon

  1. Mi accorgo, forse per puro caso che scrivi anche in italiano.
    Che bello!
    E bellissimo questo articolo su Dom Perignon… che conoscevo come liquido ma non come personaggio.
    Interessante.
    Buona notte.
    Quarc

    Liked by 1 person

    1. Caro Quarc, i miei post in inglese, all’inizio, erano rivolti ai miei corsisti dell’Università per la Terza Età del mio paese. Poi mi sono accorta di avere altri follower, da ogni parte del mondo, per cui mi è sembrato gentile continuare anche con un po’ di inglese. Comunque ho messo un traduttore sulla pagina, che spero funzioni, pur con i limiti di tale strumento.

      Ti auguro un buon pomeriggio
      Luisa 🙂

      Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s