Quel panorama mozzafiato…

20190624_214515 ok

Il Parco Zaryadye di Mosca, a due passi dalla Piazza Rossa e dal Cremlino, non è solo parco, ma anche piazza urbana e spazio per la socializzazione con vari servizi culturali.

Vi sono stati ricreati i quattro tipi di paesaggio russo: tundra, steppa, foresta e zone acquitrinose in cui le piante sono lasciate crescere in assoluta libertà. Inoltre c’è uno stupendo ponte panoramico sospeso sul fiume Moscova, da cui ammirare le bellezze circostanti, dal Cremlino, alla cattedrale di Cristo Salvatore e l’edificio residenziale in Kotel’ničeskaja naberežnaja (una delle “sette sorelle”).

E da questo ponte con la forma di una V, meta del nostro tour by night, tutti ci siamo lanciati a scattare decine di foto, imbarazzati solo nella scelta tra tante attrattive.

Ma l’attrattiva che maggiormente ha colpito gli uomini del gruppo sul punte, che li ha tenuti con il fiato sospeso proprio come quella passerella, è stata un’appariscente ragazza, seduta su di una panchina, con addosso un vestitino ridotto e lo sguardo perso verso l’orizzonte.
Non muoveva un muscolo, sembrava inconsapevole delle occhiate voraci e dei livelli di testosterone in crescita. A un tratto, sempre visibilmente immersa nei suoi pensieri, ha cambiato posizione, accavallando le gambe dall’altra parte. Un gesto ampio, lento, maestoso e soprattutto molto generoso che ha mandato in visibilio i nostri amici.

Avranno un bel ricordo del panorama mozzafiato gustato sul ponte galleggiante…

Advertisements

25 thoughts on “Quel panorama mozzafiato…

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s