Gianni Rodari

392px-Gianni_Rodari1

Sono passati quarant’anni dalla morte dello scrittore e pedagogista Gianni Rodari, specializzato in letteratura per l’infanzia, avvenuta a Roma il 14 aprile 1980.

Vorrei ricordarlo attraverso alcune delle sue frasi.

🎈È difficile fare
le cose difficili:
parlare al sordo
mostrare la rosa al cieco.
Bambini, imparate
a fare le cose difficili:
dare la mano al cieco,
cantare per il sordo,
liberare gli schiavi
che si credono liberi.
(da Parole per giocare)

🎈 Nel paese della bugia, la verità è una malattia. (da Le storie)

🎈 Vorrei che tutti leggessero, non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo.

🎈 Se io avessi una botteguccia
Fatta di una sola stanza
Vorrei mettermi a vendere
Sai cosa?
La speranza

🎈 Non c’è vita dove non c’è lotta.

🎈 In cuore abbiamo tutti un cavaliere pieno di coraggio,
pronto a rimettersi sempre in viaggio.

🎈Anche il fiammifero ha una testa,
però non ci ragiona.
La stessa cosa capita
a più di una persona.

 

38 thoughts on “Gianni Rodari

  1. Un grande poeta e pedagogo, grazie Luisa per averne onorato il ricordo con alcuni suoi pensieri.

    Le sue poesie sono apparentemente semplici ma ricche di insegnamento, rispetto per l’altro, per la vita, gioia per le piccole cose quotidiane.
    Grazie, mi hai fatto tornare indietro con i ricordi!
    💕💕💕

    Liked by 2 people

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s