National Limerick Day

portone basilicata

Observed annually on May 12th, National Limerick Day celebrates the birthday of English artist, illustrator, author, and poet Edward Lear (12 May 1812 – 29 January 1888)

Limericks were not created by Lear, but he published 212 of those poems, with accompanying illustrations and drawings, and popularised them.

They are witty, humorous, or nonsense poems of five lines, with the first, second and fifth usually rhyming with one another and the shorter third and fourth lines rhyming with each other. They often incorporate a kind of twist, which may be revealed in the final line and their content may be hilariously childish and, sometimes, slightly obscene.

The origin of the name limerick is a reference to the City or County of Limerick in Ireland and may derive from an earlier form of nonsense verse game which might date back as far as 500 years.

The reason limericks are so much fun is because they are short, amusing, rhyming,  and have a bouncy rhythm that makes them easy to remember.

There was a bold lady called Jean
Who spent a whole year quarantined
When asked why a year
She replied not for fear
But at home I felt more serene.

L’impavida signorina Maddalena
passò tutt’un anno in quarantena
Alla domanda: un anno…?
rispose: è un malanno
che ancor non mi lascia serena.

34 thoughts on “National Limerick Day

  1. I limeriks!! qunati ricordi di anni passati come ragazza alla pari in Inghilterra secoli fa! Mi divertivo molto e li trovavo divertenti e ne avevo letti diversi di Lear … mi verrebbe da risponderti così… ma abbi pità sono decenni che non mi cimento
    Il virus andò pel mondo
    obbligando tutti a un girotondo
    qualcuno scappò al mare
    ma non sapendo nuotare
    finì malamente e piangente giù nel fondo!
    grazie davvero per questa pagina!

    Liked by 1 person

  2. Un giorno, molto tempo fa, dovevo in quattro e quattr’otto mettere insieme una campagna pubblicitaria. Non sapevo dove sbattere la testa, considerato il poco tempo, il prodotto, e il cliente che non aveva certo un palato molto sofisticato. Dovevo quindi trovare una cosa semplice, da far approvare velocemente. Avevo solo un claim, che aveva a che fare con la poesia. Mi trovavo a Londra per un atro lavoro. Nella notte, mi sono venuti in mente i limerick, che poi sono un po’ imparentati con le nostre filastrocche… Devo quindi a questa forma espressiva se, in quell’occasione, ho “salvato la pelle”. Benvenuti i limerick, quindi!

    Liked by 1 person

    1. I limerick sono piacevoli da comporre, basta rispettare rime (AABBA) e ritmo, che ti potrei esemplificare così:

      da DUM da da DUM da da DUM
      da DUM da da DUM da da DUM
      da DUM da da DUM
      da DUM da da DUM
      da DUM da da DUM da da DUM

      Dovrebbero poi avere una svolta, o un aggettivo che è in apparente contrasto con quanto detto… che qui è “impavida”

      Perché non provi?

      Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s