Bob Dylan and George Bernard Shaw

 

imgserver

What do Bob Dylan and George Bernard Shaw have in common?
They are the only two people to win both an Oscar and a Nobel Prize.

In 2016, Bob Dylan was awarded the Nobel prize for Literature for having created new poetic expressions within the great American song tradition”, becoming the first songwriter to claim this honour.
After declining the invitation to attend the traditional Nobel Prize banquet and ceremony, where Patti Smith accepted his prize and performed his song “A Hard Rain’s A-Gonna Fall”, in April 2017 he delivered his speech. He began by saying “When I received the Nobel Prize for Literature, I got to wondering how exactly my songs related to literature”. Then, he described how the classics he read in school influenced his music, above all: Herman Melville’s “Moby-Dick”, Erich Maria Remarque’s “All Quiet on the Western Front” and Homer’s “Odyssey”. He concluded his speech acknowledging that “songs are unlike literature. They’re meant to be sung, not read. The words in Shakespeare’s plays were meant to be acted on the stage. Just as lyrics in songs are meant to be sung, not read on a page. And I hope some of you get the chance to listen to these lyrics the way they were intended to be heard: in concert or on record or however people are listening to songs these days. I return once again to Homer, who says, ‘Sing in me, oh Muse, and through me tell the story’.”

He had already won an Oscar in 2000 in the Best Song category for “Things Have Changed” from “Wonder Boys.”

 

George Bernard Shaw (1856 –1950) won the Nobel prize for literature in 1925 owing to his work which was “… marked by both idealism and humanity, its stimulating satire often being infused with a singular poetic beauty”. He accepted the award, but rejected the monetary prize saying “My readers and my audiences provide me with more than sufficient money for my needs”.
He was awarded the Oscar in 1938 for Best Adapted Screenplay for assisting in a filmed version of his play “Pygmalion.”

39 thoughts on “Bob Dylan and George Bernard Shaw

  1. The two are left with that particularity of winning both prizes. Dylan’s is a very different case. His speech if it is sincere to know how to distinguish one thing from the other in terms of literature itself and song lyrics. That will remain a lesson for the Royal Swedish Academy.
    Interesting your post. Cheers
    Manuel

    Liked by 1 person

  2. Ciao. Bellissimo “speech” di Bob Dylan. Lyrics of song must be sung, not only read on a page. Vero. Mi è piaciuta la citazione di Omero, “‘Sing in me, oh Muse, and through me tell the story’.”.
    Al riguardo ti racconto questa curiossità, sulla poesia sarda. Il nostro paese vanta i natali del piu’ grande (ma lo sappiamo solo noi sardi, nessuna candidatra al Nobel 🙂 ) poeta estemporaneo che abbiamo avuto in Sardegna. Io l’ho conosciuto, “ziu peppinu Ghiani” (N.B. “Ziu” sta anche per “Signor…”, quindi ” il Signor Giuseppe Ghiani”), era del mio paese, e amico di mio padre. Ferratissimo in storia antica, in mitologia, storia sarda. Ti scrivo di lui perche’ in una sua lunga canzone (si’, canzone perche’ e’ un genere di poesia che va cantata con una melodia a nenia, tradizionale, infatti cantava sui palchi per le feste), uso’ proprio il “cantami o musa”. La canzone era un elogio alle nubili del paese, “la canzone delle nubili”- “sa cantone de is bagadias”-. MI commuoveva in particolare perche’ vi annovero’…una mia zia, sorella di mia madre, la zia e la mamma erano ragazze, mia madre ragazzina piccola, la “zia filomena” era da marito. Cominciava cosi’: “”Aamorosu Numenu, donami’ ist talentus, pro chi is Ninfas tuas pozza venerai; pozza venerai, Anglus Filomena (eccola!), ses tesoriera ricca di offettus, chi pero’ in dilettus pagu ti declinas. Bella ti arraffinas in donzi materia, amabiili e seria ti scis demostrai…”. *”Amorevole Nume, dammi il talento (“amorevole nume..”, ecco, il “cantami o diva”), a che le tue Ninfe- le ragazze del paese- io possa venerare; possa venerare Angius Filomena, sei la tesoriera ricca di affetti, ma che ai diletti poco ti lasci andare.. Bella e raffinata in ogni materia, amabile e serie tu ti sai dimostrare…”. Poi continuava per altre ragazze- scrivo direttamente in taliano : Ispirami a che io possa cantare a Casu Efisia, la dolcezza dei suoi lienamenti, la bellezza dei suoi modi…..” e via cosi’, con altri nomi, altri versi. E’ lunghissima. Ciao 🙂

    Liked by 1 person

      1. Io ringrazio te, e i tuoi amici. È un piacere per me. Come ti ho scritto riguardo ai miei commenti sul mio blog.
        Il poeta mio paesano componeva nel dialetto oristanese, o se preferisci, Campidanese (pianura Csmpidsno, Oristano-Cagliari). Il genere è “csbtu a sa repentina”, e si capisce, con verdi appunto “repentini”, spontanei. Questa parola, repentina, deriva dal fatto che spesso i poeti si sfifmdsbo, a botta e risposta, risposte repentine, appunto. Ma delle volte, con quella metrica, si compone anche a tavolino, come per “la canzone delle nubili”. Ma la “lingua dotta” sarda, o tale viene considerata, è la parlata del Centro Sardegna. Il 99 per cento dei componimenti, dei poemi e delle canzoni sono appunto in nuorese logudorese. I Tazenda, ad’esempio, non cantano nel mio dialetto, signor Peppino si, ed alti, in quanto è in canto “a sa campidanese. Il più della” letteratura sarda”, è in nuorese. La differenza fra noi e i nuoredo, praticamente la stessa che intercorre fra l’italiano e lo spagnolo, diciamo così.. “castia in gui, una bella picciocca” (guarda lì, una bella ragazza) diciamo noi. “Abbsida in cue, una pitzinnas ermosa” (Nuorese). Pur se sono sardo, per tradurre dal nuorese. mi avvalgo a volte del web. Sula poesia estemporanea del Nuorese ti scrivo qualcosa poi. Ciao 🙂

        Liked by 1 person

  3. p.s., quando senti parlare (o leggi) della questione della lingua sarda, i fautori si riferiscono infatti al Nuorese- Logudorese. I fautori della lingua sarda (che i grammatici riconoscono comunque come una lingua romanza, al pari di itatliano o spagnolo), chiamano il Nuorese “Sa Limba”, “La..lingua”. La mia parlata sarebbe un suo dialetto. Sai che in Sardegna ci sono stati e ci sono movimenti indipendentisti (io non simpatizzo, sentendomi “cittadino del mondo”) che sognano che la Sardegna sia una nazione ed il Logudorese-Barbaricino essere La Lingua della nazione sarda. Di fatto, e’ cosi’. A parte sporadici casi, la maggior produzione di testi, canzoni, poemetti, è di sardo Nuorese- Logudorese. La mia “spiegazione” è pero’ grossolana per i fautori, perche’ distinguono, sostenendo che “non il nuorese- barbaricino” ma il Logudorese (Logudoro, centro-nord, mi sembra….) sia la vera “Limba”. Le due parlate sono molto simili. A Nuoro hanno una pronuncia un po’ piu’ dura, quasi alla tedesca, “eni a innokke” (vieni qui), in Logudoro magari è “eni a innoe”, piu’ dolce. Le solite dispute fra esperti. Anche nel mio dialetto si e’ prodotta della letteratura, ma molto poca. Per lo piu’, poesia estemporanea. Ma i canti piu’ tradizionali, e impegnati (vedi “su populu sardu a sos feudatarios” del 1895), i poemetti (vedi “sa mundana cummedia”, “sa cummedia de pittanu”) sono in “limba”, cioe’ in nuorese o simile. E, ripeto, sono in nuorese praticamente tutte le canzoni moderne (o modernizzate) che hanno varcato i confini del’isola. Si veda Tazenda, Andrea Parodi (o Elena Ledda, Maria Luisa Congiu). franco Madau, ecco, perla rara, canta nel mio dialetto. Ciao.

    Liked by 1 person

    1. Quello di cui hai parlato è molto interessante, e poco conosciuto (da me). Per cui ti ringrazio per la pazienza e la gentilezza nel voler condividere tutte queste gradite informazioni
      😊😊😊😊😊

      Liked by 1 person

  4. Ciao. Ho pronto un commento sulla lingua e sulla poesia sarda. E’ lungo, praticamente un post. Se ti va bene, lo riporto qui, in questo post. Ho notato che hai guardato e apprezzato altri miei post, ti ringrazio. Ciao 🙂

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s