Brindisi

brind

Ho alzato il calice
com’eravamo soliti fare,
sapevo che eri lì dinanzi a me. 
Ho sentito il cristallo tintinnare
e con gli occhi ho interrogato
il tuo volto divenuto velato.

Con il bicchiere alle labbra
mi è giunto solo un salso sapore.
Ti ho chiamato in un bisbiglio
ma non ho visto nessuno
oltre le lacrime incerte sul mio ciglio:
eri partito, piano, senza far rumore.

(L.Z.)

32 thoughts on “Brindisi

  1. il passato che si ostina, caparbio, a volte essere ancora “presente “: chi non ha provato questa sensazione, questo smarrimento? Complimenti una poesia “vera”

    Liked by 4 people

    1. Ciaooo … sono contenta che ti sia piaciuta!
      Riguarda una persona che se ne è andata in punta di piedi, ed ora avrà finalmente scoperto cosa c’è oltre: un argomento su cui discutevamo per ore…

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s