Wallis e il suo principe azzurro (6) 👑

Wallis e il suo principe azzurro (5)


Cannes, 11 dicembre 1936

Non sono sicura che lei amasse appassionatamente il principe, ma sfortunatamente era finita nella ragnatela dei suoi doni e delle sue premure e non sapeva come districarsi. Era tuttavia convinta di avere in mano la situazione, di poterla gestire e, soprattutto, che l’avventura di ‘Wallis nel Paese delle Meraviglie’ si sarebbe presto conclusa e lei avrebbe potuto tornare a godersi i piaceri della vita famigliare. Lei desiderava davvero che il suo ménage fosse sereno e pregò più volte il Principe di avere riguardo per la sua condizione di donna maritata, e quindi di telefonare con meno frequenza e di ridurre le visite.
Considerava quella storia solo un flirt: la passione del principe era solo una ‘cotta’ da ragazzino, mentre il vero uomo della sua vita era Ernest.

Il ragazzino David, però, non raccolse l’invito alla moderazione mostrando di non avere la minima intenzione di desistere. Anzi, passò alla controffensiva e sferrò un attacco serrato a base di regali preziosi per sfiancare le intenzioni della Signora. In aggiunta, cominciò a ricattarla moralmente, dichiarando che senza di lei sarebbe impazzito o si sarebbe ammazzato.

Che fare? Si trovava inesorabilmente invischiata in quella faccenda e sembrava che anche l’angelico Ernest (come lei lo definiva) fosse sul punto di perdere la pazienza,. Allora capì che era giunto il momento di correre ai ripari, se voleva salvare il suo matrimonio. E a cosa pensò? Fece arrivare dall’America una sua amica affinché facesse un po’ di compagnia al marito mentre lei si dedicava al futuro re.
Fu un’idea infelice. Si ripeté un vecchio copione: quella si impegnò con molto zelo e si innamorò del mio padrone.
Mary, che era stata sua compagna di scuola e anche una sua damigella d’onore al primo matrimonio, accettò persino di fingere di essere l’amante di Ernest. Ultimamente si è prestata anche alla messinscena di farsi trovare assieme a lui in una camera d’albergo, per agevolare il veloce avvio delle pratiche per il divorzio, anche se non sono sicura che questo fosse il reale desiderio della mia Padrona.
Il divorzio in Inghilterra è maledettamente difficile e lo si può ottenere celermente solo se il marito commette un plateale adulterio. Questa tattica era stata concordata ma poi Wallis ha scoperto una deviazione dalla strategia da adottare. Infatti Ernest dapprima ha cercato di proteggere Mary rifiutando di rivelare l’identità della donna che era con lui in camera a Bray, nel  Berkshire, e poi, in seguito a forti pressioni, ha dovuto fare un nome ‘Buttercup Kennedy‘. Ma cosa si era inventato? Poi Wallis ricordò con rabbia e dolore che un giorno una Mary radiosa aveva indossato un delizioso cappellino adorno di ranuncoli, per cui aveva ricevuto i complimenti da lei e da suo marito. Il volerla ora tutelare dimostrava solo una cosa: anche Ernest era affezionato a lei!

Ne fu così turbata che i suoi rapporti con David, secondo me, ne risentirono: lei si fece più autoritaria, non prepotente perché è una persona straordinaria, ma cominciò a criticarlo apertamente e aspramente. A volte lui si metteva persino a piangere, esibendo un comportamento così poco regale: l’ho visto con i miei occhi e non so se destava più pena o sorriso.
La devozione ostentata dal principe, però, non diminuiva, rasentando anche il ridicolo: sembrava quasi godere nell’essere mortificato e dominato . Non è assurdo che un Principe si faccia vedere da altri mentre, inginocchiato davanti a una donna, è intento a dipingerle le unghie dei piedi?

[6. Continua]

Immagine Pinterest: helloonline. com

40 thoughts on “Wallis e il suo principe azzurro (6) 👑

    1. Infatti non era bellissima: spigolosa e con la mascella quadrata. Ma era elegante, vivace, arguta e sapeva ascoltare.
      Inoltre non bisogna dimenticare le arti esotiche apprese in Cina 😉🦋🙏

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s