Nanda e Fabrizio ♫ ♪

Alcune poesie della “Spoon River Anthology” di Edgar Lee Masters, tradotte in Italiano da Fernanda Pivano (vedi qui) hanno ispirato il nostro famoso cantautore Fabrizio De André (1940 –1999), nel suo concept album “Non al denaro, non all’amore né al cielo” uscito nel 1971.
La Pivano, impressionata dal risultato, dichiarò: “Fabrizio ha fatto un lavoro straordinario; lui ha praticamente riscritto queste poesie rendendole attuali, perché quelle di Masters erano legate ai problemi del suo tempo, cioè a molti decenni fa.”

La poesia “Wendell P. Bloyd venne ripresa nella canzone “Un blasfemo (dietro ogni blasfemo c’è un giardino incantato)” che tratta uno dei due temi proposti dall’album e cioè l’invidia (l’altro è la scienza)invidia
Nella poesia di Master si leggono infatti i versi:

“And the Lord God said, behold the man
Is become as one of us” (a little envy, you see)”

“E il Signore Iddio disse: Ecco che l’uomo
è diventato come uno di noi” (un po’ d’invidia, vedete)”

Mai più mi chinai e nemmeno su un fiore,
più non arrossii nel rubare l’amore
dal momento che Inverno
mi convinse che Dio
non sarebbe arrossito rubandomi il mio.

Mi arrestarono un giorno per le donne ed il vino,
non avevano leggi per punire un blasfemo,
non mi uccise la morte, ma due guardie bigotte,
mi cercarono l’anima a forza di botte.

Perché dissi che Dio imbrogliò il primo uomo,
lo costrinse a viaggiare una vita da scemo,
nel giardino incantato lo costrinse a sognare,
a ignorare che al mondo c’è il bene e c’è il male.

Quando vide che l’uomo allungava le dita
a rubargli il mistero d’una
mela proibita
per paura che ormai non avesse padroni
lo fermò con la morte, inventò le stagioni.

E se furon due guardie
a fermarmi la vita, è proprio qui sulla terra
la mela proibita,
e non Dio, ma qualcuno che per noi l’ha inventato,
ci costringe a sognare in un giardino incantato,
ci costringe a sognare in un giardino incantato.

Come negli altri testi la riscrittura di De André, pur essendo piuttosto libera, si attiene alle tematiche presenti nel componimento originale.

Il blasfemo mette in dubbio la genuinità di Dio, accusandolo pubblicamente di aver mentito all’uomo
Il problema posto dal blasfemo è quello della conoscenza. Dio, nel porre l’uomo nel giardino incantato senza poter attingere dall’albero della conoscenza, l’ha costretto
a viaggiare una vita da scemo …
a ignorare che al mondo c’è il bene e c’è il male.

Quando poi si accorge che l’uomo ha mangiato la mela proibita, lo rende mortale “per paura che ormai non avesse padroni” e gli rende la vita dura inventando le stagioni.
Il blasfemo, scoprendo l’inutilità della religione, suscita invidia per essersi liberato dalla superstizione e timore che altri possano seguire il suo esempio

La società, che punisce chi osa esprimere idee diverse da quelle imposte dal sistema però non lo incarcera perché ha il coraggio di dire ciò che pensa, ma, ipocritamente, perché si comporta da libertino
E nel carcere Il blasfemo muore. ammazzato di botte da due guardie bigotte, simbolo del potere
costituito
Ora che è morto, l’uomo non ce l’ha più con Dio, ma con chi manipola il pensiero, con chi sfrutta la religione per illudere ed esercitare il potere.

36 thoughts on “Nanda e Fabrizio ♫ ♪

  1. Interesting. This is the second reference I’ve come across in the last three days to God being envious of man becoming like Him. The other reference is in a book on the Catholic Reformation. I never learned that at church or in any of my readings.
    I need to read Spoon River Anthology; it’s intriguing.
    Your posts are thought provoking!

    Liked by 1 person

    1. I think you should read at least some of the poems in that anthology which, although written over a century ago, contains many ideas and insights that are always relevant.
      Thank you for your kind comment, dear Will

      Liked by 1 person

  2. Brava come sempre. De André era un grande cantautore, di grandissima sensibilità e difatti ha sempre trattato nelle sue canzoni tematiche attuali e soprattutto rimanendo e soltanto dalla parte dei più deboli. Personalmente l’ho sempre adorato e difatti ho una intera raccolta delle sue canzoni, tra le quali più note e anche meno e queste ultime e sono quelle che adoro di più: delle vere poesie messe in musica. Buon pomeriggio cara 😘

    Liked by 1 person

    1. Come diceva la Pivano parlando di De André e di Bob Dylan, entrambi sono da considerarsi dei veri poeti, e a Dylan è stato anche dato un riconoscimento ufficiale
      Anche a me il nostro De André è sempre piaciuto moltissimo 🎶💜🎶💜🎶

      Liked by 1 person

  3. Spoon River è bellissimo tutto, e De Andrè magnifico per denunciare al mondo l’ipocrisia. Molti suoi disci all’inizio erano proibiti. Ricordo li ascoltavamo sentendoci dei fuorilegge!!!!

    Liked by 1 person

    1. It is somewhat similar to the idea dealt with by Masters in his poem Wendell P. Bloyd jailed and eventually killed only for his nonconformist religious opinions. But since blasphemy could not be considered as a crime,, he was charged with disorderly conduct-

      Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s