Lo Zecchino d’Oro

Il 24 settembre 1959 andò in onda per la prima volta lo Zecchino d’Oro presentato da Mago Zurlì, interpretato da Cino Tortorella, “il mago del giovedì”.
A quella prima edizione partecipò anche la canzone Lettera a Pinocchio composta da Mario Panzeri.
Non fu vincitrice, ma la canzone ottenne un grande successo commerciale grazie alla versione cantata da Johnny Dorelli l’anno dopo e successivamente da svariati altri artisti tra cui Rita Pavone, Gigliola Cinquetti, Gino Latilla, Rosanna Fratello, Mino Reitano, Quartetto Cetra.

Carissimo Pinocchio,
amico dei giorni più lieti,
di tutti i miei segreti
che confidavo a te.

Carissimo Pinocchio,
ricordi quand’ero bambino?
Nel bianco mio lettino,
ti sfogliai, ti parlai, ti sognai.

Dove sei? Ti vorrei veder,
del tuo mondo vorrei saper:
forse Babbo Geppetto è con te…
Dov’è il Gatto che t’ingannò,
il buon Grillo che ti parlò,
e la Fata Turchina dov’è?

Carissimo Pinocchio,
amico dei sogni più lieti,
con tutti i miei segreti
resti ancor nel mio cuor come allor.
Resti ancor nel mio cuor come allor.

Dove sei? Ti vorrei veder,
del tuo mondo vorrei saper:
forse Babbo Geppetto è con te…
dov’è il Gatto che t’ingannò,
il buon Grillo che ti parlò,
e la Fata Turchina dov’è??

Carissimo Pinocchio,
amico dei giorni più lieti,
con tutti i miei segreti,
resti ancor nel mio cuor come allor.


🤥 🤥 🤥


Dearest Pinocchio,
Friend from my happiest days,
Friend of all of my secrets,
Which I disclosed to you.

Dearest Pinocchio,
Do you remember when I was a child?
In my little white bed,
I glanced through your pages, I talked to you, I dreamt of you.

Where are you? I’d like to see you,
I’d like to know about your world.
Maybe, dad Geppetto is with you
Where is are the cat that cheated you
The good cricket that spoke to you,
And the Blue Fairy?

Dearest Pinocchio,
Friend from my happiest days,
With all of my secrets,
You’re still in my heart, now as then.

Dearest Pinocchio,
Friend from my happiest days,
With all of my secrets,
You’re still in my heart, now as then.

Where are you? I’d like to see you,
I’d like to know about your world.
Maybe, dad Geppetto is with you?
Where’s the cat that cheated you?
The good cricket that spoke to you?
And where’s the Blue Fairy?

Dearest Pinocchio,
Friend from my happiest days,
With all of my secrets,
You’re still in my heart, now as then.


65 thoughts on “Lo Zecchino d’Oro

  1. Ma che ricordi dolcissimi Luisa, grazie 🙏 Il “mago Zurlì ” lo vidi in uno spettacolo a Milano…elegante, col suo mantello svolazzante e tutto sfolgorante di luccichini e faceva sognare noi piccoli bambini ⭐⭐⭐

    Liked by 1 person

  2. Io nascevo un mese dopo… lo Zecchino d’Oro ha accompagnato generazioni di bambini e genitori, e lo fa ancora oggi… io sostengo le attività dell’Antoniano, i frati francescani, che a parte lo Zecchino d’Oro assiste tante persone e famiglie in difficoltà. Lettera a Pinocchio è immortale… Johnny Dorelli naturalmente, ma a me faceva molto ridere qualche anno dopo Righetto, il bambino cresciuto che faceva da spalla a Mago Zurli (era un bravissimo attore, Pietro De Vico mi pare si chiamasse) che voleva cantarla ma non gliela facevano cantare mai… mamma che ricordi, grazie!

    Liked by 2 people

      1. Non preoccuparti, Daniela cara
        Lo scrivevo spesso anche a MARGHIAN, che non è più con noi, quando incappava in refusi, come d’altra parte capita a tutti , ma lui, sempre sensibile, mi diceva “Chissà cosa penseranno gli altri….”

        Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s