La Torre di Fontanedo (LC)

Questa torre medievale, situata nel comune di Colico, raggiungibile a piedi grazie a una mulattiera tra i boschi, venne edificata sulle pendici del Monte Legnone, in una posizione dominante e con una vista che spazia su tutto l’alto lago di Como e il vicino Pian di Spagna con le montagne di Valchiavenna e Valtellina.
Il Pian di Spagna deve il suo nome al dominio spagnolo in Italia, nei secoli XVI-XVIII. E’ una pianura posta in una posizione strategica da cui passava il confine tra i Grigioni, che controllavano la Valtellina, e il Ducato di Milano, allora sotto la corona di Spagna. Per questo motivo ospitò, a partire dal Medioevo, diverse fortificazioni, che vennero poi ampliate dagli spagnoli.

Il primo insediamento nei pressi della Torre di Fontanedo risale al XII secolo e la torre fu forse il potenziamento di un edificio già esistente.
La fortificazione, commissionata da Bernabò Visconti nel XIV secolo, si trova sulla linea difensiva dell’Alto Lago che serviva a proteggere il territorio dalle incursioni. La Torre svolgeva il compito di controllo dell’antica strada a mezza costa del monte Legnone, che collegava la Valvarrone alla Valtellina (l’antica Scalottola), oggi meglio conosciuta come “Sentiero del Viandante”, un noto percorso che ogni anno richiama migliaia di escursionisti.

Realizzata in pietra locale, è priva di aperture al pian terreno per impedire l’accesso agli assalitori. La porta d’ingresso si trova infatti al primo piano ed è raggiungibile con una scala di legno che poteva essere tolta in caso di attacco nemico .
Attorno alla torre si sviluppò un piccolo borgo fortificato con forni, stalle, fienili, magazzini, pozzo e cappella.

Una curiosità: il toponimo Fontanedo deriva dalle “fontane” cioè le abbondanti sorgenti della zona che, scendendo a valle, alimentarono per quasi un millennio i mulini idraulici di Villatico.

The Tower of Fontanedo

Situated near Colico, in the province of Lecco (Italy) on the northern arm of Lake Como, where the river Adda enters the lake, this medieval tower, which can be reached on foot thanks to a mule trail in the woods, was built on the slopes of Monte Legnone, in a dominant position and with a view that sweeps across the upper Lake Como, and the nearby Pian di Spagna. This plain owes its name to the Spanish dominion from the 16th to the 18th century. It had a strategic position and marked the border between the Grisons (Switzerland’s largest canton), which controlled the Valtellina, and the Duchy of Milan, then under the crown of Spain and it hosted, starting from the Middle Ages, several fortifications, which were then enlarged by the Spaniards.

The first inhabited centre around the Tower of Fontanedo dates back to the twelfth century and the fortification was commissioned by the Lord of Milan Bernabò Visconti, in the fourteenth century,
It was part of the defensive line of the Upper Lake to protect the area from incursions, and it carried out the task of controlling the ancient road halfway up Monte Legnone, which connected the Valleys of Valvarrone and Valtellina. The trail is known as “Sentiero del Viandante “, the “Wayfarer’s Path, a popular footpath that attracts thousands of hikers each year.

Made of local stone, the Tower has no openings on the ground floor, to prevent access to attackers. The entrance door is on the first floor, accessible by a wooden staircase that could be removed in the event of an enemy attack.
A small fortified village with ovens, stables, barns, warehouses, a well and a chapel developed around the tower.

The toponym Fontanedo derives from the abundant springs (fontane) in the area which, going down to the valley, powered hydraulic mills for almost a thousand years.

37 thoughts on “La Torre di Fontanedo (LC)

  1. Fascinating! It was the part about the magical, removal staircase, in case of enemy attack, that piqued my interest. Hope you both had a lovely visit there yesterday. Blessings always, Deborah.

    Like

    1. Grazie per la consulenza etimologica 😄
      Colico probabilmente deriva dal verbo latino “colligere”,, o più probabilmente dalla sua
      posizione geografica, “caput lacus”, in cima al lago,

      Like

  2. Lago di Como e alto Lario sono luoghi dove si può perdere il fiato per la loro bellezza!!!! La storia della fortificazione è molto interessante. Amo conoscere anche i piccoli segreti della nostra vecchia storia! Devo ringraziarti di nuovo Luisa per questa solendida chicca! ( da noi non ha ancora piovuto ma dice che pioverà molto domani!!! )

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s