The Wizard of Oz 🧙‍♂️

On 3 November 1956 “The Wizard of Oz” was first shown on television. It was a  great success and when it was broadcast again a year later,  in December 1959,  it gained an even larger television audience, becoming perhaps the most famous film to be shown regularly on U.S. television, and one of the most loved.

“The Wizard of Oz” is a 1939 musical film about a young girl, Dorothy Gale, and her dog Toto who are swept away by a tornado from their Kansas farm to the magical Land of Oz. On their  long journey toward the Emerald City to meet the Wizard, who might help them,  they are joined by three unusual companions: a Scarecrow who wants a brain, a Tin Man who longs for a heart, and a Cowardly Lion who seeks courage. They face many trials on  their  quest, and Dorothy learns that to attain her goals, she must first believe in herself and be able to express her inner strength.

“Over the Rainbow” (often referred to as “Somewhere Over the Rainbow”) was written for the  film and sung by actress  Judy Garland  in her starring role as Dorothy.

It won an Oscar in 1939 for Best Original Song and  became Garland’s  signature song.  She performed it for the next thirty years, until her death in 1969, without altering it, singing exactly as she did for the movie.

The song  appears early in the film, when Dorothy is longing to escape her dreary life and  looking for a better place (the song is also a reflection of lyricist, Yip Harburg’s social conscience and activism), Her frail and trembling voice embodied both the fragility of hope in dark times, and the yearning that something good will eventually happen.

Over the Rainbow

Somewhere over the rainbow, way up high
There’s a land that I heard of, once in a lullaby
Somewhere over the rainbow, skies are blue
And the dreams that you dare to dream, really do come true

Someday I’ll wish upon a star
And wake up where the clouds are far behind me
Where troubles melt like lemon drops away above the chimney tops
That’s where you’ll find me

Somewhere over the rainbow, bluebirds fly
Birds fly over the rainbow, why, then oh why can’t I?

If happy little bluebirds fly beyond the rainbow
Why, oh why can’t I?

Il 3 novembre 1956 “Il mago di Oz” fu trasmesso per la prima volta in televisione. Fu un grande successo e quando tornò in onda un anno dopo, nel dicembre 1959, guadagnò un pubblico televisivo ancora più vasto, diventando forse il film più famoso trasmesso regolarmente dalla televisione statunitense, e uno dei più amati.

“Il mago di Oz” è un film musicale del 1939 che parla di una ragazzina, Dorothy Gale, e del  suo cane Toto che vengono spazzati via da un tornado dalla loro fattoria del Kansas alla magica Terra di Oz. Nel loro lungo viaggio verso la Città di Smeraldo per incontrare il Mago, che potrebbe aiutarli, vengono raggiunti da tre insoliti compagni: uno Spaventapasseri che vuole un cervello, un Uomo di latta che desidera un cuore e un Leone Codardo che cerca coraggio. Sono molte le prove che devono affrontare nella loro ricerca e Dorothy impara che per raggiungere i suoi obiettivi, deve prima credere in se stessa ed essere in grado di esprimere la sua forza interiore.

La canzone “Over the Rainbow” (spesso indicato come “Somewhere Over the Rainbow”) fu scritta appositamente  per il film e cantata dall’attrice Judy Garland nel suo ruolo di protagonista. Vinse un Oscar nel 1939 per migliore canzone originale e diventò il cavallo di battaglia  della Garland. La eseguì per i successivi trent’anni, fino alla morte nel 1969, senza alterazioni, cantando esattamente come nel film,

La canzone appare all’inizio del musical, quando Dorothy desidera fuggire dalla sua squallida vita in cerca di un posto migliore (la canzone è anche una riflessione  sociale del paroliere, Yip Harburg). La voce fragile e tremante della cantante incarnava sia la fragilità della speranza in tempi bui, sia il desiderio che alla fine possa accadere qualcosa di buono. 

 

Da qualche parte oltre l’arcobaleno, molto in alto
c’è una terra di cui ho sentito parlare, una volta, in una ninna nanna
Da qualche parte oltre l’arcobaleno, i cieli sono blu
e i sogni che osi fare si avverano davvero

Un giorno esprimerò un desiderio su una stella cadente
e mi sveglierò dove le nuvole sono lontane dietro di me
dove i problemi si sciolgono come caramelle al limone al di sopra dei comignoli.
È lì che mi troverai

Da qualche parte oltre l’arcobaleno, volano uccelli blu
e se li uccelli volano sopra l’arcobaleno, perché, allora perché non posso farlo io?

Se i felici uccellini blu volano oltre l’arcobaleno
Perché, oh perché non posso farlo io?

93 thoughts on “The Wizard of Oz 🧙‍♂️

  1. It’s not really a movie I ever particularly thought significant, but by accident I recently saw a technical analysis of it, you know, broken down into building blocks, and it was far more complex than I ever imagined. Star Wars was another movie like that.

    Liked by 3 people

      1. Yes, fascinating. They would spoil the enjoyment of a movie, but probably allow us to construct another story, details different but the same overall formula.
        This whole “meta” process which sits above the actual writing is so interesting.

        Liked by 2 people

  2. Such a beautiful story and song. Eva Cassidy has recorded a wonderful version of Over The Rainbow. Self-belief is one of the themes in my novel “Three Days to Darkness”. Another great post, Luisa. Such a joy to read them daily.

    Liked by 1 person

  3. Bellissimo il film e dolcissima la canzone. Hai ragione aluisa, è proprio una bella riflessione alla vita è alla speranza. Come sempre grazie delle tue chicche. Buon pimeriggio 🥰

    Liked by 2 people

      1. Si Luusa ho cambiato adesso sono nemesys, cambiato no e, avatar, colore del blog insomma, i ero stancata, adesso vediamo quanto durerà con questo, sono un pò irrequieta 😊 beh, con l’altro ho durato circa un anno e mezzo è andata bene, alla grande proprio!!!

        Liked by 1 person

      2. Guarda dovessi dirti non ci capisco molto neppure io, dalla mia parte ho il dominio che non so come sono riuscita a trasferire l’intero blog su nemesys dovessi spiegarti come ho fatto non saprei, ieri sera ho scaricato tanto che alla fine ci sono riuscita!!!

        Liked by 1 person

      3. Allora dovrebbe essere ancora più semplice dal pannello manager quello nero sulla destra alla voce aspetto accedi al sottomenù personalizzato e da lì puoi cambiare le immagini, la disposizione delle pagine, il colore del template. Comunque se vuoi una di queste sere mi chiami sulla chat dell’altro eocial e cerco di guidarti senza che cambi nulla solo per comprendere come devi muiverti. Vedi tu io sono disponibile se riesco a darti una mano ben volentieri per quel poco che so. 😉

        Liked by 1 person

      1. Personally, at least for me, the theatrical “Wicked” by far surpassed the beauty and genius of its earlier predecessor. As a musical “Wicked” packs a far greater punch; the story of how the witch became a witch,,,, far more interesting than an old hag riding a bike as the famous expression and definition of “bitch”.

        Like

  4. È buffo che i giovani non conoscano né il film nella canzone perché se qualcosa di bello hanno le programmazioni estive è proprio quella di trasmettere questi meravigliosi vecchi film.
    Mia mamma era Stonata come una campana eppure ottima pianista suonava over the Rainbow.
    Grazie luisa un abbraccio e buon fine settimana❤🌻🐶

    Liked by 1 person

      1. PS. Ho scritto “noi” non perché mi consideri così importante da poter usare il plurale maiestatis, ma perché alcuni amici leggono e interagiscono anche nei commenti –> allora qui da me siamo “noi” ❣️❣️❣️❣️❣️

        Like

  5. Joseph Campbell’s theory of the heroes’ journey as a diagram for stories uses The Wizard of Oz as one example. It may be what one of your readers is referring to above. Campbell’s work is used extensively in movies, books, scripts, and short stories.

    Like

  6. I watched the first airing on TV in 1956. I remember the flying monkeys were terrifying. Five years ago in Italy, I put on the DVD to occupy a friend’s grandchildren. My friend (80 years old at the time) was drawn to the film even more than the kids. He remarked, “Madonna, scimmie che volano?” 😂

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s