Happy Birthday, Billy Joel 🎉

A few days ago Malc who blogs at the Easymalc mentioned the song Piano Man in one of his posts. It is a famous song written and performed by the American singer-songwriter Billy Joel in 1973. … And today Joel turns 73 years old.
After that song, which is considered his signature song, he is often nicknamed “Piano Man”
The song is semi-autobiographical and based on his story.
At the time Joel had recorded his first album, which had been marred by a mastering error on the part of the producers and thus proved to be a technical and commercial failure.
After this bad experience, Joel wanted to end the contract, but what he had signed made it extremely difficult.
Since he needed to work, he moved away from New York and went to Los Angeles where he worked as a piano-lounge singer at the Executive Room bar for six months.

He could not use his better known name, so he performed under the name “Bill Martin” (Joel’s full name is William Martin Joel)
From that experience he drew inspiration for this song, sung from Joel’s point of view, which tells a typical night at the bar, and all of the loneliness which that entails. In a bar, regulars often sit together, even if they don’t have much in common except the fact that they are lonely, and they know that drinking together is better than the alternative of drinking on their own.

“Piano Man”

It’s nine o’clock on a Saturday
The regular crowd shuffles in
There’s an old man sitting next to me
Making love to his tonic and gin

He says, “Son can you play me a memory
I’m not really sure how it goes
But it’s sad and it’s sweet
And I knew it complete
When I wore a younger man’s clothes.”

Sing us a song you’re the piano man
Sing us a song tonight
Well we’re all in the mood for a melody
And you’ve got us feeling alright

Now John at the bar is a friend of mine
He gets me my drinks for free
And he’s quick with a joke or to light up your smoke
But there’s someplace that he’d rather be

He says, “Bill, I believe this is killing me.”
As a smile ran away from his face
“Well, I’m sure that I could be a movie star
If I could get out of this place.”

Now Paul is a real estate novelist
Who never had time for a wife
And he’s talking with Davy, who’s still in the Navy
And probably will be for life

And the waitress is practicing politics
As the businessmen slowly get stoned
Yes they’re sharing a drink they call “Loneliness”
But it’s better than drinking alone

Sing us a song you’re the piano man
Sing us a song tonight
Well we’re all in the mood for a melody
And you’ve got us feeling alright

It’s a pretty good crowd for a Saturday
And the manager gives me a smile
‘Cause he knows that it’s me they’ve been coming to see
To forget about life for a while

And the piano it sounds like a carnival
And the microphone smells like a beer
And they sit at the bar and put bread in my jar
And say, “Man, what are you doing here?”

Sing us a song you’re the piano man
Sing us a song tonight
Well we’re all in the mood for a melody
And you’ve got us feeling alright

In the lyrics the bar piano player focuses on the “regular crowd” that “shuffles” into the bar at nine o’clock on Saturday nights: and describes various patrons, all based individuals he met in real life

There is an old man, who drinks his drink as if he were “making love” and turns to the piano player asking him to play a song that reminds him of his past, even though he has forgotten most of it. But he has not forgotten the emotions it evoked in him when he was younger and would like to feel them again.
Then there is John the friendly bartender who cherishes greater aspirations than his current job.

The waitress (who) is practicing politics” refers to Joel’s wife at the time, Elizabeth Weber, who worked as a waitress in the same bar while Joel played the piano.
There are businessmen looking for relief from the stress of everyday life and other bar regulars like Paul and Davy.

The former is defined as “real estate novelist”, that is, a real estate agent, who has a career, but is alone, and who would like to write a great novel, and the latter is a navy sailor
Then there is the manager who smiles at him because he knows that it is Billy’s talent that attracts the customers, who can rely on his music and on alcohol to forget their problems for a while because music is a universal language that allows everyone to let go and simply enjoy.

Many of these characters have broken or unfulfilled dreams, feel lonely, sad, depressed and trapped in their own lives from which they seek an escape and the pianist’s job is to help them forget about life for a while and “feel alright. “
The bar’s patrons appreciate the excitement his music brings to their monotonous lives and want to encourage him by filling his tip jar with “bread” (money), but at the same time, aware of his skill which is wasted in a bar, they ask him “Man, what are you doin’ here?”

Pochi giorni fa Malc che scrive sul blog Easymalc ha citato la canzone Piano Man in un suo post. Si tratta di una famosa canzone scritta ed eseguita dal cantautore americano Billy Joel nel ’73. … e oggi Joel compie 73 anni
Dopo quella canzone, che viene considerata il suo cavallo di battaglia, è spesso soprannominato “Piano Man”
La canzone è semiautobiografica e basata sulla sua storia.
All’epoca Joel aveva registrato il suo primo album, che era stato rovinato da un errore di masterizzazione da parte dei produttori e si era pertanto rivelato un insuccesso tecnico e commerciale.
Dopo questa brutta esperienza, Joel voleva rescindere il contratto, ma ciò che aveva firmato lo rendeva estremamente difficile.
Dal momento che aveva bisogno di lavorare, si allontanò da New York e andò a Los Angeles dove si mise a lavorare per sei mesi come pianista e cantante al bar Executive Room

Non potendo usare il suo nome più noto, si esibiva con il nome di “Bill Martin” (il suo nome completo è William Martin Joel ).
Da quell’esperienza trasse ispirazione per questa canzone, cantata dal punto di vista di Joel, che racconta una tipica serata al bar e tutta la solitudine che ciò comporta. In un locale spesso i clienti abituali si siedono insieme, anche se non hanno non hanno molto in comune a parte il fatto che sono soli, e sanno che bere insieme è meglio dell’alternativa di bere da soli.

Sono le nove di un sabato qualunque
Entrano i soliti clienti
C’è un vecchio seduto accanto a me
Che fa l’amore con il suo gin tonic

Dice: “Figliolo, puoi suonarmi un ricordo?
Non sono sicuro di come vada avanti
Ma è triste ed è dolce e la sapevo tutta
Quando indossavo i vestiti di un uomo più giovane”

La, la-la, di-di-da
La-la di-di-da da-dum

Cantaci una canzone, sei il pianista
Cantaci una canzone stasera
Sì, siamo tutti dell’umore giusto per una melodia
Che ci faccia sentire bene

Poi c’è John il barista è un mio amico
Mi dà da bere gratis
Ed è pronto nel trovare una battuta, o nell’accendere una sigaretta
Ma preferirebbe essere in un altro posto

Dice: “Bill, credo che questo mi stia uccidendo”
Mentre il sorriso abbandona il suo volto
“Beh, sono sicuro che potrei essere una star del cinema
Se solo potessi andarmene da questo posto”

Oh, la, la-la, di-di-da
La-la di-di-da da-dum

Paul è un romanziere immobiliare
Che non ha mai avuto tempo per trovarsi una moglie
E sta parlando con Davy, che è ancora nella Marina
E probabilmente lo sarà per tutta la vita.

E la cameriera fa la diplomatica
Mentre gli uomini d’affari lentamente si ubriacano
Condividono un drink che chiamano solitudine
Ma è meglio che bere da soli

Cantaci una canzone, sei il pianista
Cantaci una canzone stasera
Sì, siamo tutti dell’umore giusto per una melodia
Che ci faccia sentire bene

C’è una bella folla per essere un sabato
E il proprietario mi fa un sorriso
Perché sa che è me che sono venuti a vedere
Per dimenticarsi per un po’ della loro vita

E il pianoforte suona come fosse carnevale
E il microfono puzza di birra
E si siedono al bancone e mettono soldi nel mio barattolo
E chiedono “amico cosa ci fai qui?”

Oh, la, la-la, di-di-da
La-la di-di-da da-dum

Cantaci una canzone, sei il pianista
Cantaci una canzone stasera
Sì, siamo tutti dell’umore giusto per una melodia
Che ci faccia sentire bene

Nel testo della canzone il pianista si concentra sui “soliti clienti” che si intrufolano nel bar alle nove di un sabato sera e descrive vari avventori, basandosi su individui incontrati nella sua vita reale.
C’è un vecchio, che beve il suo drink come se stesse “facendo l’amore” e si rivolge al pianista chiedendogli di suonare una canzone che gli ricorda il suo passato, anche se ne ha dimenticato la maggior parte. Ma non ha potuto dimenticare le emozioni che evocava in lui e vorrebbe provarle di nuovo.
Poi c’è John il barista cordiale che nutre ha aspirazioni diverse dalla sua attuale occupazione.
La cameriera (che) fa la diplomatica” è la sua moglie all’epoca, Elizabeth Weber, che lavorava come cameriera nello stesso bar mentre Joel suonava il piano.
Ci sono uomini d’affari che cercano sollievo dallo stress della vita quotidiana e altri clienti abituali come Paul e Davy.

Il primo è definito “romanziere immobiliare”, cioè un agente immobiliare, che ha sì una carriera, ma è solo, e che vorrebbe scrivere un grande romanzo, e l’altro è un marinaio.
C’è anche il gestore che gli sorride perché sa che è il talento di Billy ad attirare i clienti , che possono contare sulla sua musica e sull’alcol per dimenticare i loro problemi per un po’, perché la musica è un linguaggio universale che permette a tutti di lasciarsi andare e semplicemente divertirsi

Molti di questi personaggi hanno sogni infranti o non realizzati, si sentono soli, tristi, depressi, intrappolati nelle proprie vite da cui cercano una via di fuga e il compito del pianista è di aiutarli a dimenticarsi della loro vita per un po’ e a “sentirsi bene”.
Gli avventori apprezzano il suo aiuto e lo incoraggiarlo riempiendo il barattolo delle mance di soldi , ma nello stesso tempo, consci della sua bravura sprecata in un bar, gli chiedono ‘Amico, cosa ci fai qui?’

72 thoughts on “Happy Birthday, Billy Joel 🎉

  1. Un ottimo musicista e cantante. Caso vuole che abbia scritto proprio su di lui un post pochissimi giorni fa, ma come spesso mi accade la sua pubblicazione avverrà… tra un po’.
    Bella la canzone che ci hai proposto: una vera “polaroid” di un suo periodo di vita.

    Liked by 3 people

  2. It is true that emotions can’t be forgotten throughout the life . And , to my mind , music comes out out of those hidden emotions of the past life of a man. A Hindi ( a language of India ) poet has written in his poetry , ‘ VIYOGI HOGA PAHLA KAVI , AAH SE NIKLI HOGI GAAN ‘ meaning by ‘ disconnected would be the first poet ( of the world ) , and his song would have come from his groaning ) . Perhaps songs of the piano man would have come from the same feeling of that old man sitting next to him at the war . Human feelings the world over are the same . And your blog is totally and truly committed to words , music and stories . Thanks !

    Liked by 1 person

  3. As always, thanks for the insight Luisa. All too often, we think the artist’s life is all glamour, because all we see is the consummate performer. Billy has worked hard for what he achieved. Thanks for sharing. Happy Monday. Allan

    Liked by 2 people

  4. Molto bella questa canzone, 👍. Senza nulla togliere alle canzoni di oggi ma credo che quelle del passato abbiano una marcia in più, 😉. Personalmente mi piacciono molto le canzoni evergreen, sia italiane che straniere, 🙂.

    Liked by 4 people

    1. Eleonora cara, data la mia età non posso che essere d’accordo con te. Ascolto poco le canzone di oggi: alcune mi sembrano simile ad altre, altre poco interessanti. Per fortuna ci sono ancora alcuni pezzi di valore 💙💞💙

      Liked by 1 person

      1. Concordo, 👍: non hanno lo stesso fascino e la stessa magia di quelle di un tempo. Ed inoltre i cantanti del passato sono ancora conosciuti ancora oggi e molti di loro sono ancora in attività. Baglioni, Morandi, Venditti, Elton John, Bruce Springsteen… solo per nominarne alcuni. E poi, diversamente da oggi o quasi, c’era una lunga gavetta prima di diventare cantanti con la C maiuscola. Oggi basta un video sui social e… puff! già sei considerato un cantante famoso. Purtroppo, però, non è sempre così e si passa dall’essere “conosciuti” ad essere una meteora in pochissimo tempo. 🙂

        Liked by 1 person

  5. Wow. Very very interesting post. Happy Birthday to Billy Joel. Your posts are so impressive that I am running short of adjectives. 🥰😊😊😊😊. Fantastic.

    Liked by 1 person

  6. Tanti auguri al cantautore!!! Bellissimo, profondo e più che mai significativo questo brano❣❣❣ Grazie Luisa della tua traduzione e ineccepibile spiegazione🥀🥀🥀 Buona serata 😘

    Liked by 2 people

      1. Awesome!
        You have explained the essence of the lyrics beautifully.
        The poet,the singer knows to express their feelings, their thoughts with the world. The same is true for artists too who create pictures.
        I must go through your posts. I have to dwell on your narratives.
        My kind regards to you 🙂 🙏

        Liked by 1 person

    1. Thank you very much, Sarah
      Thank you for always being supportive along the way. 😊🙏
      PS I will never forget the time you spent with me, not long ago, in contact with the WordPress engineers, to solve a problem of mine🙏😘🙏😘🙏😘

      Liked by 1 person

  7. Thank you for your thank you!
    As to me, Luisa, I have kept your note to me about a certain kind of courage/wisdom which, if we are fortunate, we come into at a certain age. You said: When I was younger I kept everything to myself, I feared the judgments of others. Now, however, I have decided to spread (my wings..I believe it was ‘wings’ but perhaps it was ‘wisdom?’………

    I am thinking about this: not because I do not agree: I do. But I have noted the expert way you use your wings because the wind under them when you fly can also produce a chill and even a terrifying slapping sound. I know from my experience, unfortunately!

    So enjoy your posts! Sarah

    Liked by 2 people

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s