National Wine Day–May 25

Yesterday, on the occasion of the celebration of the “National Wine Day” in the USA our friend Pat dedicated a delightful poem to the event, which I want to share here too, adding that we in Italy we celebrated “The National Day of Wine and Oil Culture” on 7th May 2022.
🍷   🍷   🍷   🍷   🍷  🍷   🍷   🍷   🍷   🍷  🍷   🍷   🍷   🍷   🍷  🍷   🍷   🍷   🍷   🍷
Ieri, in occasione della celebrazione della “Giornata nazionale del vino” negli Usa la nostra amica Pat ha dedicato all’evento una deliziosa poesia, che voglio condividere anche qui, aggiungendo che noi in Italia ci eravamo già portati avanti celebrando “La Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio” circa due settimane fa, il 7 maggio 2022.
Ecco la traduzione della poesia di Pat:

Un bicchiere di vino
aiuta l’ispirazione
liberando le parole
senza esitazione

Solo un altro bicchiere
per dar vigore
e mantener il ritmo
contro il blocco dello scrittore

Più di tre
devo declinare
perché
mi potrei reclinare
con le parole diventate ardue
da pronunciare

e-Quips

Once glass of wine
for inspiration
releases the words
without hesitation

Just one glass more
for the second verse
to make things better
no writer's block curse

More than three
I must decline
otherwise
I might recline
as words get harder
to define.





View original post

83 thoughts on “National Wine Day–May 25

  1. Luisa, I had no idea that there were National celebrations of wine once a year. Thank you for the delightful poem and cartoon. I will have a glass tonight to celebrate belatedly. To you, my friend. 🥂.

    Miriam

    Liked by 3 people

      1. I was thinking about France. They try to turn it into an “occasion”, when the Beaujolais Nouveau is ready in November, but I was never aware of a “National Wine Day” there.

        The Beaujolais Nouveau thing seems mainly promoted by bars, to try to sell more. The wine itself is invariably terrible.

        Liked by 1 person

  2. VINO VINELLO
        
        (Lui)
         – “I versi buoni sono come il vino,
         devi centellinarli ad uno ad uno,
         attentamente, e assaporarli fino
         a quando capirai che ognuno
        
         di essi non vien posto lì per caso,
         ma per entrarti in mente, piano piano,
         e scivolarti in cuor come sul raso
         scivola via la palma della mano.
        
         Dei miei tu ti sei proprio abbuffata,
         ne hai la pancia piena, amore bello…
         li bevi come vino non d’annata
        
         e forte come il Chianti ed il Brunello:
         infatti loro mai t’hanno ubriacata,
         ma resa allegra, sì…come vinello.
     
    Dico dei versi che cantan l’amore
    che della vita è l’eterno fiore.
     
               * * * *

        (Lei)
         – “Lo so che i versi sono da gustare
         attentamente, proprio come il vino,
         e pure so che questo è da versare
         con grazia, sia ch’è doc o cannellino.
        
         Tu porgi infatti i versi come Albana
         lieve riverseresti nel bicchiere,
         ed è sempre per me impresa vana
         restar con gli occhi asciutti, ch’è un piacere
        
         …di quelli che fan mordere le dita…
         saper che in una rima ora risiedo,
         che c’è in un verso un po’ della mia vita,
         che un endecasillabo possiedo.
        
         Ma come il vino può andare perso
         se a terra la bottiglia butti giù,
         così darò al vento ogni tuo verso
         …accorto, dunque!…se non mi ami più.
     
    L’amore, amor, come la vita è
    da gustar lento…e no come fernet”.

    (Cassandro)

    Liked by 1 person

  3. Inviata pio volte, ma non compare.
    Riprovo.

    VINO VINELLO
        
        (Lui)
         – “I versi buoni sono come il vino,
         devi centellinarli ad uno ad uno,
         attentamente, e assaporarli fino
         a quando capirai che ognuno
        
         di essi non vien posto lì per caso,
         ma per entrarti in mente, piano piano,
         e scivolarti in cuor come sul raso
         scivola via la palma della mano.
        
         Dei miei tu ti sei proprio abbuffata,
         ne hai la pancia piena, amore bello…
         li bevi come vino non d’annata
        
         e forte come il Chianti ed il Brunello:
         infatti loro mai t’hanno ubriacata,
         ma resa allegra, sì…come vinello.
     
    Dico dei versi che cantan l’amore
    che della vita è l’eterno fiore.
     
               * * * *

        (Lei)
         – “Lo so che i versi sono da gustare
         attentamente, proprio come il vino,
         e pure so che questo è da versare
         con grazia, sia ch’è doc o cannellino.
        
         Tu porgi infatti i versi come Albana
         lieve riverseresti nel bicchiere,
         ed è sempre per me impresa vana
         restar con gli occhi asciutti, ch’è un piacere
        
         …di quelli che fan mordere le dita…
         saper che in una rima ora risiedo,
         che c’è in un verso un po’ della mia vita,
         che un endecasillabo possiedo.
        
         Ma come il vino può andare perso
         se a terra la bottiglia butti giù,
         così darò al vento ogni tuo verso
         …accorto, dunque!…se non mi ami più.
     
    L’amore, amor, come la vita è
    da gustar lento…e no come fernet”.

    (Cassandro)

    Like

    1. VINO VINELLO
          
          (Lui)
           – “I versi buoni sono come il vino,
           devi centellinarli ad uno ad uno,
           attentamente, e assaporarli fino
           a quando capirai che ognuno
          
           di essi non vien posto lì per caso,
           ma per entrarti in mente, piano piano,
           e scivolarti in cuor come sul raso
           scivola via la palma della mano.
          
           Dei miei tu ti sei proprio abbuffata,
           ne hai la pancia piena, amore bello…
           li bevi come vino non d’annata
          
           e forte come il Chianti ed il Brunello:
           infatti loro mai t’hanno ubriacata,
           ma resa allegra, sì…come vinello.
       
      Dico dei versi che cantan l’amore
      che della vita è l’eterno fiore.
       
                 * * * *

          (Lei)
           – “Lo so che i versi sono da gustare
           attentamente, proprio come il vino,
           e pure so che questo è da versare
           con grazia, sia ch’è doc o cannellino.
          
           Tu porgi infatti i versi come Albana
           lieve riverseresti nel bicchiere,
           ed è sempre per me impresa vana
           restar con gli occhi asciutti, ch’è un piacere
          
           …di quelli che fan mordere le dita…
           saper che in una rima ora risiedo,
           che c’è in un verso un po’ della mia vita,
           che un endecasillabo possiedo.
          
           Ma come il vino può andare perso
           se a terra la bottiglia butti giù,
           così darò al vento ogni tuo verso
           …accorto, dunque!…se non mi ami più.
       
      L’amore, amor, come la vita è
      da gustar lento…e no come fernet”.

      (Cassandro)

      Like

  4. Ti commento

    VINO VINELLO
        
        (Lui)
         – “I versi buoni sono come il vino,
         devi centellinarli ad uno ad uno,
         attentamente, e assaporarli fino
         a quando capirai che ognuno
        
         di essi non vien posto lì per caso,
         ma per entrarti in mente, piano piano,
         e scivolarti in cuor come sul raso
         scivola via la palma della mano.
        
         Dei miei tu ti sei proprio abbuffata,
         ne hai la pancia piena, amore bello…
         li bevi come vino non d’annata
        
         e forte come il Chianti ed il Brunello:
         infatti loro mai t’hanno ubriacata,
         ma resa allegra, sì…come vinello.
     
    Dico dei versi che cantan l’amore
    che della vita è l’eterno fiore.
     
               * * * *

        (Lei)
         – “Lo so che i versi sono da gustare
         attentamente, proprio come il vino,
         e pure so che questo è da versare
         con grazia, sia ch’è doc o cannellino.
        
         Tu porgi infatti i versi come Albana
         lieve riverseresti nel bicchiere,
         ed è sempre per me impresa vana
         restar con gli occhi asciutti, ch’è un piacere
        
         …di quelli che fan mordere le dita…
         saper che in una rima ora risiedo,
         che c’è in un verso un po’ della mia vita,
         che un endecasillabo possiedo.
        
         Ma come il vino può andare perso
         se a terra la bottiglia butti giù,
         così darò al vento ogni tuo verso
         …accorto, dunque!…se non mi ami più.
     
    L’amore, amor, come la vita è
    da gustar lento…e no come fernet”.

    (Cassandro)

    Liked by 1 person

  5. 💎 – Diamond Hard – 💎

    💎 I Have Been Slowly 🐌 and Steadily Drinking🍸 Red “Wine”🍷 ALL Day since 2009 EveryOne; while I AM Observant about The Law around Driving 🚗 😅 🙃 😀 😄 😑 🚗 and Operating ✍️ 😀 😳 😅 😑 😄 ✍️ Dangerous 😳 ☠️ 😀 😢 😄 😎 😳 Machinery, My Motor Functions ARE Barely Impaired, Go 🚶‍♀️🚶🏿‍♂️ 🎠 🚶 Figure 🙈🙉🙊 🤷🏿 🤔 ?

    💎 – Diamond Hard – 💎

    …💎💎💎…

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s