Black-Eyed Susan &  Sweet William/2 (wildflowers)

“Black-eyed Susan” and “Sweet William” are not only the protagonists of Gay’s ballad, but the also the names given to two flowering plants.
It is said if they are sown together, they will bloom at the same time to celebrate their eternal love for each other. And they look lovely together, combining her golden yellow and his bright red and purple.

“Black-eyed Susan” (Rudbeckia hirta) is a wildflower that grows throughout the United States and Canada. The name, Black-eyed Susan, was given to the plant by early British settlers when they arrived in the new World and saw those beautiful golden daisy-like flowers with dark centres. It was a plant that Native Americans knew well and used as a botanical medicine, for example as an external wash or poultice for snake bites and open wounds. Employed as an infusion it treated colds and parasitic worms, and as a tincture it was useful for earaches. Its root parts have also been shown to have immunostimulatory activity similar to Echinacea purpurea, able to boost immunity and fight colds, flu and infections.
Loved by photographers and artists, this flower was immortalized by Louis Comfort Tiffany in his famous table lamp whose lampshade is named Black-eyed Susan Flower.

“Sweet William” (Dianthus barbatus) is another flowering plant native to southern Europe and parts of Asia. and later introduced to North America.
Wild plants produce red flowers with a white base, but the colours in cultivars range from white to intense red and purple, and are sometimes bicolor, with the centre in a contrasting hue. The flowers may have medicinal properties and attract bees, birds, and butterflies.
At the wedding of Prince William and Catherine Middleton in 2011, Kate included Sweet William in her bouquet, as a tribute to her bridegroom.

In conclusion, if we have “Sweet William” and “Black-Eyed Susan” in our gardens, we have a love story playing out right before our eyes every time these lowers bloom together!

Black-Eyed Susan/ Susanna dagli occhi neri” e “Sweet William/ Dolce William “ non sono solo i protagonisti della ballata di Gay, ma anche i nomi dati a due piantine da fiore.
Si dice che se vengono seminati contemporaneamente fioriranno allo stesso tempo per celebrare così il loro amore eterno. E sono davvero stupendi insieme, unendo il giallo dorato di una e al rosso e viola brillante dell’altro.

La “ Black-Eyed Susan /Susanna dagli occhi neri” (Rudbeckia hirta) è un fiore selvatico che cresce negli Stati Uniti e in Canada. Il nome, Susannna dagli occhi neri, fu dato alla pianta dai primi coloni britannici quando arrivarono nel nuovo mondo e videro quei bellissimi fiori dorati con centri scuri, simili alle margherite.
Era una pianta che i nativi americani conoscevano bene e utilizzavano come medicina botanica, per esempio per lavaggi esterni o come cataplasma per morsi di serpente e ferite aperte. Usata come infuso serviva per curare raffreddori e vermi parassiti e come tintura per il mal d’orecchi. È stato anche dimostrato che le parti della radice hanno un’attività immunostimolante simile all’Echinacea purpurea , in grado di aumentare le difese immunitarie combattere raffreddore, influenza e infezioni.
Amato da fotografi e artisti , questo fiore venne immortalata da Louis Comfort Tiffany nella sua famosa lampada da tavolo il cui paralume è per l’appunto chiamato Fiore di Susan dagli occhi neri

“Sweet William/ il dolce William” (Dianthus barbatus) , che in Italia viene chiamato garofano dei poeti, è un’altra pianta da fiore originaria dell’Europa meridionale e di parti dell’Asia e successivamente introdotto in Nord America.
Le piantine selvatiche producono fiori rossi con una base bianca, ma i colori di quelle coltivate vanno dal bianco al rosso intenso e al viola, e talvolta sono bicolori, con il centro in tinta contrastante. Anche i suoi fiori possono avere proprietà medicinali, oltra ad attirare api, uccelli e farfalle.

Al matrimonio del principe William e Catherine Middleton nel 2011, Kate incluse nel bouquet anche questo fiore, “Sweet William”, in omaggio al suo sposo.

In conclusione, se avete “Sweet William” e “Black-Eyed Susan” nei vostri giardini, avete una storia d’amore che si svolge proprio davanti ai vostri occhi ogni volta che questi fiori sbocciano insieme!

Image: americanmeadows: Grand Prize Winner 2013 – Black Eyed Susans and Sweet William, Submitted by Dawn S.

Advertisement

77 thoughts on “Black-Eyed Susan &  Sweet William/2 (wildflowers)

      1. Mi fa molto piacere che siamo sulla stessa lunghezza d’onda! 🙂 Colgo l’occasione per dirti che ho appena pubblicato un nuovo post… spero che ti piaccia! 🙂

        Liked by 1 person

    1. Grazie a te, Marcello
      Vedere la gioia e l’amore ad alcuni dà fastidio o produce invidia
      Al mio paese nessuno o quasi interviene se ci sono risse, parolacce, bestemmie, danneggiamenti, ma un paio di settimane fa la polizia è corsa di gran carriera al parco perché le telecamere mostravano due giovani in atteggiamenti intimi. Denunciati con titoloni in prima pagina dei giornali locali. Ma la polizia non ha cose più importanti da fare?

      Liked by 2 people

  1. Black-Eyed Susans have been one of my favourite flowers since childhood. I have seen Sweet Williams before but did not know there name. Flowers are a gift for the eyes. Thanks for sharing Luisa. Allan

    Like

  2. Luisa ! You have again provided us bio-literary information about a set of flowers : ‘ Black-Eyed Susan ‘ ( Rudbekia hirta ) and ‘ Sweet Williams ‘ ( Dianathus barbatus ) . The first is female , I think , and the second is male . And they almost grow at a same place and everytime bloom together . They are symbol of love and harmony . They are , though , not human beings . So question of divorce never arises between them . That’s why ideal . That’s why they became parts of Gay’s Ballad in human form supposing that they will live together , love together bloom together . Thanks Luisa for such literary information .

    Like

      1. Sì. La natura, e in modo particolare i fiori, sanno esprimere sentimenti dolcissimi. Come sempre, leggendo i tuoi articoli si imparano tante cose. Grazie e buon pomeriggio anche a te🌷🌼🌻⚘🌺🌹

        Like

  3. Cara Luisa, al tuo “se avete “ Sweet William” e “Black-Eyed Susan” nei vostri giardini, avete una storia d’amore che si svolge proprio davanti ai vostri occhi ogni volta che questi fiori sbocciano insieme”, rispondo richiamando alla memoria (è bene farlo nella vita un po’ spesso) il noto mito di . . .

    FILEMONE E BAUCI

    ( Lui)
    — “Col tempo muor qualunque grande amore,
    salvo che prima muoiano gli amanti;
    se questi a lungo vivono il fiore
    che un dì fiorì va giù . . . come gli alianti

    quando si arresta il vento, come il fiume
    quando s’inaridisce la sorgente,
    come il colombo quando le sue piume
    perdono forza e plana lentamente.

    Per questo mi accontento anche del poco
    che oggi ho, perchè forse domani
    potrebbe ardere meno il nostro fuoco
    e meno riscaldar le nostre mani.

    Ciò che ignoriamo è sol quando cadrà
    tutto l’amore nostro nelle fauci
    del tempo . . . No, in noi non rivivrà
    la storia di Filemone e di Bauci”.

    ° ° °

    (Lei)
    — “D’accordo, ma non farne una tragedia,
    non ti fasciar la testa prima di
    cascare a capofitto dalla sedia
    . . . lascia Filemone e quell’altra lì.

    Tranne su un punto il tuo discorso tiene,
    quando cioè . . . tranquillo . . . affermi che
    di quel che hai d’amore ti sta bene,
    chè può finire pure ciò che c’è.

    Rabbia mi fai! . . . No, non mi accontento
    invece io . . . No, io voglio tutto
    ciò che si può . . . ed al cento per cento:

    se penso al fiume non lo penso asciutto,
    immagino gli alianti solo al vento
    ed il colombo a terra non lo butto”.

    (Sergio Sestolla)

    Liked by 2 people

  4. Un bellissimo post romantico che racconta un’altrettanta bellissima storia d’amore❣❣❣ Non conoscevo questi fiori e tanto meno la loro storia, grazie Luisa che da te non finisco mai d’imparare🥀🥀🥀 Serena notte 😘

    Liked by 1 person

  5. bé, sweet William ce l’ho. Due piante una rossa e una rosa che fioriscono tutto l’anno. Per l’altra no, ne ignoravo l’esistenza. Vuol dire che la cercherò e la pianterò accanto a sweet william

    Like

    1. Grazie, Claudia: anche io non conosco molto bene il nome dei fiori.
      Una mia amica con cui facevo escursioni aveva un’applicazione sul cellulare che le permetteva, fotografando un fiore, di saperne subito il nome

      Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s